BENVENUTI

La salutiamo con rispetto e con molto affetto a Sopron nella città chiamata Scarbantia dai romani ed Odenburg dai tedeschi di oggi. La città saluta il suo ospite, la città che in seguito alla votazione del 14 dicembre 1921 /dopo dello stabilimento del patto di pace della prima guerra mondiale/ decise di non staccarsi dall'Ungheria e per questa sua decisione meritò di essere chiamata la città più fedele - CIVITAS FIDELISSIMA - del paese. È la città più occidentale dell'Ungheria e l'unica dove il centro medievale /il centrocittà di oggi/ è rimasto quasi tutto intatto.
La invitiamo di scoprire questo centrocittà alla nostra prima gita.
La quella seconda faremo fuori le mura del Várkerület" che circonda il centro storico e dove si svolge la vivace vita quotidiana della Sopron di oggi.
E poi se Lei avrà ancora un po'di tempo e voglia, possiamo girare anche la periferia visitando la piazza Deák e la Lõvérek" /zona residenziale e quella di villeggiatura di Sopron dove si inalza anche il belvedere Károly/. Caro Ospite,


Passeggiate . . . * La salutiamo * 1. gita * 2. gita * 3. gita * 4. gita